Italian Wine & Food Institute: aumentano le importazioni USA di vino italiano

Aug 25, 2014 846

Un raggio di sole nella difficile estate del vino italiano, stretto tra una vendemmia assai complicata per l'andamento climatico decisamente troppo piovoso, e le preoccupazioni per gli sviluppi di due dei mercati del futuro su cui si è puntato di più, la Cina, verso cui le esportazioni sono in frenata, e la Russia, su cui pende la "spada di Damocle" di un possibile stop alle importazioni di alcolici.

A regalarlo quello che, da anni, è il mercato straniero più importante per il Belpaese enoico, gli Usa, dove i dati sul primo semestre 2014, secondo l'Italian Wine & Food Institute guidato da Lucio Caputo, raccontano di un'Italia del vino che ha fatto registrare un +0,7% in quantità e un +8% in valore sullo stesso periodo del 2013. Molto meglio della media delle importazioni americane che, nel complesso, hanno segnato -0,1% in quantità e +4,1% in valore. A riportare la notizia è il portale specializzato "WineNews".

Read more

 

Fonte: AISE

 

You may be interested