Vincenzo Esposito, chiamatelo pure il pioniere

May 07, 2018 122

BY: Marco Tarantino

Marco Belinelli sta disputando un’ottima, l’ennesima, stagione in NBA. Probabilmente non vincerà l’anenonllo e non riceverà, ancora una volta, i complimenti dal Presidente ma si sta togliendo parecchie soddisfazioni. E noi di tutto questo non possiamo che gioire. Il ragazzo di San Giovanni in Persiceto, come saprete, non è stato però il primo italiano nella Lega. E non ci stiamo riferendo al Mago…

In principio fu Hank (all’anagrafe Arcado) Biasatti, nato in Italia in quel di Beano, comune di Codroipo, ma cresciuto in Canada, precisamente a Windsor, città dell’Ontario a sud di Detroit. Il precursore dei Belinelli e dei Datome non solo fu il primo italiano (anche se di passaporto canadese) nell’NBA (allora BBA), fu anche il primo straniero in assoluto della lega ed era in campo il 1 novembre 1946 quando venne giocata la prima partita di sempre. Quel giorno si affrontarono i suoi Toronto Huskies contro i New York Knickerbockers (66-68).

Read more

SOURCE: http://www.nbapassion.com/

You may be interested