Expo, caccia ai turisti in Usa e Canada. Gli italo-americani i clienti preferiti

Nov 03, 2014 557

Il low profile non esiste. Non di questi tempi, non nel mondo dei viaggi rivoltato come un calzino dalla comparsa di internet, dall'esplosione dei social network e da nuovi modi di comunicare le emozioni. Parola chiave: non accontentarsi, pena scomparire.

Ed eccola allora la rivoluzione in casa Uvet, colosso del turismo in Italia. Prima la recente irruzione nel settore "incoming" per portare turisti in Italia da mezzo mondo. Poi l'acquisizione della leadership fra gli operatori impegnati a vendere Expo 2015, con l'acquisto di 600mila biglietti, di oltre duemila camere nei 6 mesi dell'evento, di oltre un milione di "notti d'albergo". 

Read more

Source: http://www.ilgiorno.it

You may be interested