Il Voto all'Estero non si tocca!

Apr 13, 2013 708

Stupore e grande perplessità , queste le prime reazioni dell'on. Fucsia Nissoli, alla proposta formulata dai Dieci Saggi, nominati dal Presidente Napolitano, di abolire la Circoscrizione Estero. "In un Paese allo stremo, ancora senza un Governo, con la disoccupazione alle stelle e la grave crisi economica che ci affligge, i famosi Saggi hanno individuato nel voto all'estero il male peggiore. Incredibile!"

L'on. Nissoli così continua "Come Parlamentare eletta all'estero non accetto, certamente, questa conclusione che, ancora una volta, tende a penalizzare i milioni di Italiani che vivono fuori dai confini nazionali. In un paese sempre pronto a battersi per difendere i diritti degli immigrati è contraddittorio che ci si voglia dimenticare proprio di coloro che nelle vene hanno sangue italiano e che continuano, nonostante tutto a portare alto il nome dell'Italia nel mondo"."Sicuramente il voto all'estero va rivisto e riformato" ha proseguito la Parlamentare eletta nella Circoscrizione dell'America Settentrionale e Centrale "ma abolirlo significherebbe disconoscere in un colpo solo milioni di Italiani. E questo gli Italiani, che hanno dovuto, loro malgrado, emigrare per dare un futuro migliore alle loro famiglie, non se lo meritano."
"Quindi il mio obiettivo sarà quello di lavorare, nelle aule parlamentari, operando all'interno dello schieramento in cui sono stata eletta, affinché gli Italiani all'estero possano continuare a dar voce alle loro istanze e conservare le conquiste fin qui ottenute." conclude l'on. Nissoli.

Il giornale Italoamericano

You may be interested