INPS, gli italiani all’estero meritano una Direzione dedicata

Aug 14, 2016 437

di Fuucsia Nissoli

​Caro Presidente Boeri, sento il dovere di inviare questa lettera aperta che condivido con la Comunità italiana all'estero.​ In seguito alla soppressione della Direzione centrale Convenzioni Internazionali e Comunitarie dell'INPS, le voglio comunicare il mio dissenso.

Seguendo il Suo operato, ho avuto modo di apprezzare gli interventi di riorganizzazione dell'INPSche ha portato avanti sin dall'inizio del Suo mandato, secondo chiari ed evidenti principi di razionalizzazione e trasparenza. Tuttavia, un Suo atto mi ha lasciata molto perplessa e mi riferisco alla soppressione della Direzione centrale Convenzioni Internazionali e Comunitarie. Come parlamentare eletta all'estero, nel 2014, avevo presentato una mozione nell'Aula di Montecitorio, assieme al Presidente Porta ed altri colleghi, approvata in maniera bipartisan, in cui, oltre a porre la questione dell'aggiornamento di alcune Convenzioni internazionali in materia di sicurezza sociale, evidenziavo l'importanza della ricostituzione presso l'INPS, di una struttura dedicata ai servizi previdenziali per gli italiani residenti al di fuori del territorio nazionale.

Read more

Fonte: La Voce di New York

 

You may be interested