L’esposizione “Discovering Columbus”, di Tatzu Nishi, estesa fino al 2 dicembre

Nov 28, 2012 530

NEW YORK- La statua di Cristoforo Colombo, che domina Columbus Circle, dal 20 settembre scorso è stata circondata da un monolocale. Un appartamento moderno e attrezzato, con una vista mozzafiato, ed interni confortevoli. Ottantamila visitatori lo hanno visitato in questi ultimi due mesi, salendo diverse rampe di scale, e trovandosi a tu per tu con l'intrepido navigatore. Senza fretta molti si rilassano sul divano, sfogliano una rivista, e ogni tanto gettano uno sguardo verso il navigatore. Sempre nella stessa posizione da 120 anni.

La statua è stata inaugurata, infatti, nel 1892, per commemorare i 400 anni della scoperta dell'America, e fu eseguita dallo scultore italiano Gaetano Russo. L'idea del monolocale su misura è venuta a Tatzu Nishi, artista giapponese che vive e lavora tra Berlino (la Williamsburg d'Europa), e Tokyo (il sushificio del mondo).

Nishi è esperto nel rivitalizzare vecchie statue ottocentesche, quasi tutte lontane dal gusto contemporaneo, ma che in passato festeggiavano il tripudio dell'acciaio, della modernità e degli stati nazioni, di cui è emblematica la torre Eiffel o la Statua della libertà. Visto il successo dell'opera, l'esibizione è stata estesa per altre due settimane, e chiuderà i battenti il 2 dicembre. Approfittatene per fare un giro, bisogna riservare i biglietti gratuiti su questo sito http://www.publicartfund.org/.

Ricordiamo che prima dell'inaugurazione fu anche oggetto di alcune critiche da parte di italoamericani, offesi per un'opera che, a dir loro, copriva la statua proprio durante il Columbus day, la parata italiana di ottobre. Ma le critiche sono cadute nel vuoto: l'intuizione di di Nishi piace a molti, perché ha rivitalizzato un pezzo d'antichità che spesso passa inosservata!

You may be interested