Olimpio Scalzitti nacque a Scontrone (AQ) il 25 febbraio del 1881. Nel 1898 a soli sedici anni emigrò per gli Stati Uniti dove giunse a bordo del piroscafo “Fulda”. Giovane, intraprendente e di vivace intelligenza non impiegò molto a realizzarsi. Mise su, dopo aver fatto ogni sorta di duro lavoro, una piccola impresa specializzata negli scavi. Nel...

Anyone who knows the history of Italian emigration in America says that the percentage of Abruzzesi who emigrated to the United States is far greater than the size of its territory and the number of its actual inhabitants, if compared with the other Italian regions. However, Abruzzo is among the first Italian regions, both for quality and quantity,...

The Italian American Museum cordially invites you to attend a screening of "Golden Door". A film by Emanuele Crialese. Thursday, July 13th, 6:30 PM - 155 Mulberry Street (Corner of Grand and Mulberry Streets) New York, NY 10013. Light Refreshments Will Be Served RSVP Code: GD0713 Suggested donation of $10 per person A remarkable vision. A dream of...

Hanno sguardi pieni di curiosità e pensieri rivolti a ciò che, tanti anni fa, raccontavano i loro nonni: i biglietti solo andata «Cuggiono-Magenta-Genova-Stati Uniti d’America», la speranza di una vita lontana dalla fame e il lavoro nelle miniere, che durava dieci-12 ore al giorno e anche di più. E poi le discriminazioni subite, e perfino i raid de...

Il cinema muto, tra emigrazione e ritorni” è il titolo della mostra, a cura Fausto Casi, direttore del Museo dei Mezzi di Comunicazione, organizzata e patrocinata dal Comune di Arezzo. La mostra verrà allestita nelle sale espositive di Palazzo di Fraternita, dal 1 luglio al 15 agosto. Sarà corredata dal volume/catalogo, scritto dallo stesso Casi. “...

Enrico Nicola “Henry” Mancini was born on April 16, 1924, in the Little Italy neighborhood of Cleveland. He grew up near Pittsburgh, in the steel town of West Aliquippa, Pennsylvania. At the young age of 12 years old, his parents were able to afford giving young Henry private piano lessons. After graduating from high school in 1942, Mancini attende...

The book “American Bread: My First Twenty Years in America,” tells the story of Alfred DiGiacomo, who belongs to an Italian immigrant family in the early twentieth century. In his personal account, he shares the struggle of immigrants during the period. His story brings us back to a small village in southern Italy called Giorgio, Albanese, which is...

Per anni e anni Anthony Fasano si è sentito un italo-americano senza davvero capire cosa questo volesse dire, senza conoscere quei posti da cui le sue due famiglie di origine (paterna e materna) sono partite all’inizio del Novecento a bordo di una nave che li portava in America. Gli italo-americani a New York e negli Stati Uniti in generale sono an...

Accetta la sfida di trasferirsi a New York con entusiasmo e un po’ di sana paura e crede nel ruolo dell’architettura come strumento di fruizione dell’uomo. Funzionalità, bellezza e artigianalità: questi i tre elementi più importanti per Domingo Abrusci, giovane architetto di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari,  da qualche anno nella Grande...

“Altro che cervelli in fuga: tra creatività, eccellenza e innovazione, il nostro Paese vanta molti giovani cervelli ‘in viaggio’. Giovani desiderosi di formarsi all’estero, per poi tornare però nel nostro Paese”. Non usa mezzi termini Massimo Veccia che, in un’intervista a Labitalia, parla di ‘Learn Italy Usa’, di cui è presidente, che, dopo l’espe...