Da Molfetta a New York, la storia dello chef Alessandro Pendinelli

Jul 04, 2019 117

Molfetta e New York distano in linea d'aria più di 7000 km, eppure ci sono storie che possono raccontare di un legame indissolubile fra queste due città. Si tratta di storie che spesso partono da ciò che più caratterizza la nostra terra, per esempio la cucina. Alessandro Pendinelli, executive chef del ristorante "Al Vicoletto" sulla 9 East 17th Street, è nato a Molfetta e nel 2013 è partito alla volta degli Stati Uniti d'America e nella Grande Mela ha fatto bingo, portando nel ristorante "Al Vicoletto", di proprietà di due italiani (Napoli e Campobasso) i sapori più buoni della cucina mediterranea.

La vita di Alessandro Pendinelli è cambiata cinque anni fa quando una mattina si è svegliato e ha deciso di lasciare Molfetta per prendere un aereo che lo avrebbe portato direttamente a New York. Mica male come salto. Nonostante l'inevitabile passaggio in un mondo totalmente diverso, il successo è stato immediato. Assodata la bravura ai fornelli, il ristorante "Al Vicoletto" ha catalizzato le attenzioni e la passione degli americani per la cucina italiana, nello specifico per quella pugliese. Oggi Alessandro presiede la neonata Federazione Italiana Cuochi Usa New York District. Un'associazione che riunisce non solo gli chef italiani di New York (più di un centinaio), ma anche i ristoratori italiani e i distributori di prodotti italiani interessati alla Grande Mela.

Read more

SOURCE: https://www.molfettaviva.it/

You may be interested