Anno della cultura Italiana negli Stati Uniti: dopo un lungo e delicato restauro riprende a suonare antico organo

Jan 16, 2013 1086

WASHINGTON, 12 gennaio 2013 – Restaurato un prezioso bene dello Stato: dopo lunghi e delicati lavori tona a suonare l'antico organo eolico di Villa Firenze, residenza dell'Ambasciatore d'Italia a Washington. Lo strumento, costruito nel 1925 dalla Aeolian Company, è un pezzo raro, uno dei pochissimi organi eolici americani dell'epoca ancora attivi, ed era stato gravemente danneggiato in un incendio negli anni '40: non aveva mai funzionato da quando, nel 1976, il Governo italiano aveva acquistato Villa Firenze, dove già si trovava. I lavori di restauro sono stati resi possibili grazie al generoso sostegno della SISAL SpA, nella cornice di una fruttuosa partnership pubblico-privato.

Il complesso restauro, avviato dall'allora Ambasciatore a Washington (oggi Ministro degli Esteri) Giulio Terzi in occasione del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia, è stato portato a termine in coincidenza con le celebrazioni del "2013 – Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti" e ieri è stato suonato dal noto organista Jeremy Filsell, che si è esibito in brani di Frescobaldi, Respighi, Yon e Bach.

"L'organo – ha commentato l'Ambasciatore Claudio Bisogniero – è un prezioso bene dell'Italia che è stato finalmente recuperato. Il suo restauro è anche un simbolo dell'amicizia tra Italia e Stati Uniti e permetterà di valorizzale la grande musica italiana in America".

fonte: Italian Embassy in the USA

You may be interested