Il vino italiano in Florida, crocevia tra Nord e Sud America, con la passione per i rossi

Feb 06, 2019 203

Parlare di vino italiano negli Stati Uniti vuol dire addentrarsi in un mondo complesso, una storia iniziata tanti decenni fa, che oggi vive probabilmente il suo apogeo, grazie ad un giro d’affari che nei primi 10 mesi del 2018, come ricordano i dati Ice di New York, ha toccato 1,65 miliardi di euro, per una quota di mercato che vale il 31,8% di tutto il vino importato sul mercato statunitense.

Valori importanti, cui corrispondo volumi altrettanto importanti, legati negli ultimi anni al fenomeno Prosecco, e prima ancora al boom del Pinot Grigio, ma anche al meglio della produzione enoica del Belpaese, dal Barolo al Brunello, dall’Amarone ai Super Tuscan, che hanno in Usa un mercato assolutamente privilegiato. Legato, ricalcando la abitudini dei consumatori americani, principalmente alle due Coste, con la California da una parte, Stato del vino per antonomasia, e New York, Washington e la Florida dall’altra.

Read more

SOURCE: https://winenews.it/

You may be interested