Metropolitan. Maestri protagonista del Fallstaff

Dec 09, 2013 1237

Dopo il clamoroso trionfo dell'Otello alla Scala (5 febbraio 1887), ancora una volta fu Boito a spronare Verdi, perché si decidesse a scrivere un'altra opera, possibilmente un'opera comica.


Grazie al suo librettista e collaboratore Arrigo Boito, Verdi potè lavorare ancora meglio che per Otello.
E aveva ragione per amare il personaggio di Falstaff: pancione, pelato, ma nobile e fiero, è in fondo ingenuo e incapace di auto-critica. Con un protagonista del genere, era senz'altro assicurata una grande opera buffa.

Read more

Source: http://www.americaoggi.info

You may be interested