Un maker speciale: storia di Giannantonio Brugola, le sue viti andarono sulla Luna

Mar 06, 2015 818

Se apriste un dizionario alla voce “brugola” potreste trovare questa definizione: «Vite con testa a incavo esagonale, dal nome del suo produttore». Era il 1945, infatti, quando Egidio Brugola brevettò uno degli oggetti più comuni e più diffusi in tutto il mondo.

Una fedele compagna per artigiani e professionisti nonché per i makers di oggi che ne raccolgono, almeno in parte, l’eredità. Sì, perché nei FabLab, accanto alle stampanti 3D e alle frese di ulima generazione, potrete certamente trovare oggetti come le brugole, vere espressioni del “fare” italiano. Oggi più che mai.

Read more

Source: http://blog.startupitalia.eu/

You may be interested