"Words on Screen," la letteratura italiana nel cinema. Il tradimento nel rispetto della trama

Jun 06, 2013 1018

di Francesca tarantino


Ogni volta che leggiamo un libro, immaginiamo scorrendo con la fantasia le pagine, personaggi, luoghi e situazioni. Ogni elemento ci trasmette una sensazione, forte, indifferente, bella, brutta che sia, che ci rimane.


Il lavoro dei registi che decidono di portare sul grande schermo i romanzi che più amiamo, non è quindi per niente semplice. Sono sempre combattuti tra un senso di tradimento -inevitabile quando si trasforma un contenuto scritto in immagini- ed un grande rispetto della trama, che i lettori hanno già bene impressa nella mente. Alcuni però, riescono a farne dei prodotti di grande successo, che piacciono molto anche ai più esigenti.

Read more

Fonte: La Voce di New York

You may be interested