Seminario Italia-Usa sulle neuroscienze presso l’Ambasciata a Washington

Nov 28, 2012 1466

Washington DC (15/11/2012) – L'Ambasciata d'Italia a Washington e l'ospedale psichiatrico St Elizabeth ospitano per due giorni un simposio scientifico dal titolo "Salute mentale, una priorità negletta". Obiettivo del seminario, che si inserisce nelle attività di cooperazione in campo medico tra Italia e Stati Uniti, e' quello di rafforzare le collaborazioni scientifiche nel settore delle neuroscienze e della salute mentale e di individuare soluzioni innovative per l'erogazione di servizi sanitari appropriati e rilevanti, in particolare a favore di individui e comunità particolarmente vulnerabili, per i veterani delle forze armate e la popolazione carceraria.

Il Ministro della Salute, Renato Balduzzi, é intervenuto con un videomessaggio, sottolineando l'importanza della collaborazione Italia-USA soprattutto in settori particolarmente controversi e di difficile trattazione come la salute mentale, oggetto di costante dibattito e continue riforme in entrambi i Paesi.

"Su questi temi – ha rilevato l'Ambasciatore Bisogniero – abbiamo una collaborazione molto proficua con le istituzioni statunitensi e il bando della ricerca finalizzata in campo biomedico e della salute, presentato nei giorni scorsi a Cernobbio, contribuirà a moltiplicare le opportunità di ricerca congiunta, valorizzando il ruolo dei ricercatori italiani negli Stati Uniti, quale ponte tra i due Paesi."

Tra i partecipanti al seminario personalità di rilievo quali Jeremy Lazarus, Presidente dell'American Medical Association, Robert Ursano, direttore del Centro specializzato nel recupero dei militari colpiti da sindrome post-traumatica, Giovanni De Girolamo, direttore scientifico dell'Istituto Fatebenefratelli di Brescia, Emanuele Scafato, direttore dell'Osservatorio Nazionale Alcol dell'Istituto Superiore di Sanità, Susan Blumenthal, docente di psichiatria presso la Georgetown School of Medicine, nonché la d.ssa Daniela Rodorigo, Direttore generale per le relazioni internazionali del Ministero della Salute, e il dott. Giuseppe Ruocco, Direttore generale per la prevenzione dello stesso Dicastero.

Il simposio, a pochi giorni dal Veterans' day, ha posto, tra l'altro, in rilievo le problematiche neuropsichiatriche che emergono tra le forze armate e in situazioni di post-conflitto, su cui Italia e Stati Uniti hanno organizzato un master universitario specialistico congiunto tra le università di Brescia e di Harvard.

You may be interested