Stati Uniti - Marcello Maviglia, un sostenitore dei nativi

Jun 18, 2013 1644

di Generoso D'Agnese

«Go West». Potrebbe essere questo il motto che accompagna Marcello Maviglia nella sua avventura professionale americana. Con la sostanziale differenza che lui non ripercorre le piste polverose solcate dalle navi della prateria, ma cerca invece tracce di un disastro causato dal silenzioso genocidio operato da cinque secoli di colonizzazione bianca nel Nordamerica e che ha spinto ai margini della società migliaia di nativi.

Nato ad Avezzano (L'Aquila) nel 1955, Marcello Maviglia è figlio di un noto commerciante e nipote di due combattenti partigiani. La madre (Claudia Rico) nacque invece a New York e si trasferì in Italia da piccola. Cresciuto in una famiglia italo-americana, Marcello si è laureato in medicina e ha deciso di specializzarsi in psichiatria presso la New York State University di Buffalo. 

Read more

 

Fonte: Inform

You may be interested