Massimo Veccia: “New York è un sogno realizzato, ora voglio condividerlo”

Mar 01, 2020 282

BY: Andrea Camillo

Incontro Massimo Veccia al Row Hotel, non molto lontano da Times Square. Al bar della hall c’è un po’ di confusione. Un suo amico passa a salutarlo. “Pensa – mi dice Massimo – oggi è diventato cittadino americano. Ed è anche il suo compleanno!” Ordiniamo da bere e brindiamo in suo onore, poi ci spostiamo in una saletta poco distante, ma decisamente più tranquilla.

Massimo è allegro, ci conosciamo da qualche mese e tra di noi c’è una discreta confidenza, l’atmosfera è rilassata e c’è curiosità reciproca per questa intervista. Prima di cominciare mi dice: “Mi raccomando, fammi belle domande”.

Read more

SOURCE: https://www.lavocedinewyork.com

You may be interested