Niente social network: il marketing di Eugenia si fa in chiesa

Aug 19, 2014 298

di Rosalba Reggio e Luca Orlando

Al primo sguardo sembra una delle tante pizzerie di New York. La scritta "pizza italiana" – nella grande mela come ovunque nel mondo – non vuol dire molto. Ma il maxi televisore che campeggia all'ingresso sintonizzato su Rai International vale più di qualunque insegna. Il locale è piccolo, i tavoli in legno scuro e le pareti piene di fotografie di italiani, immagini in bianco e nero di tempi lontani.

Una signora si siede a uno dei tavoli esterni e l'addetta alla sala le si avvicina velocemente parlando in italiano. La donna fornisce indicazioni e la ragazza rientra nel locale, il suo accento rivela origini del sud. Basta poco, un saluto in italiano, uno scambio di battute e la vita di Eugenia Biamonte si srotola piena di sorprese sul tavolo in massello.

Read more

Source: http://newyork-tales.ilsole24ore.com/

You may be interested