Asse Usa-Emilia dopo le nozze Medtronic-Bellco

Apr 19, 2016 421

Si gioca attorno a quota 11% il rapporto tra Stati Uniti ed Emilia-Romagna: 11% è l'incidenza del mercato americano sull'export regionale(6 miliardi sui 55 complessivi nel 2015, gli Usa sono superati solo dalla Germania); 11% è il peso degli azionisti a stelle e strisce sulle 23.668 imprese della via Emilia a partecipazione estera e, viceversa, il peso delle partecipate oltreoceano sulle 5.577 società estere in mano a imprenditori emiliano-romagnoli (gli Usa sono il primo partner della regione per Ide in entrata e uscita). Ma questo 11% è un numero al ribasso.

«Gli investimenti statunitensi potrebbero essere più alti se non ci fossero burocrazia, incertezza normativa e tempi della giustizia tre volte quelli americani a ostacolare l'arrivo di capitali in Italia, alla luce dell'eccellenza di tecnologia, qualità e competenze che offre il Paese, e questo distretto in particolare», afferma l'ambasciatore degli Stati Uniti John R. Phillips, ieri in visita alla Bellco di Mirandola, azienda leader nelle soluzioni di emodialisi acquisita lo scorso febbraio dal colosso nordamericano Medtronic, 28 miliardi di dollari di turnover nelle biotecnologie (e 2 miliardi investiti in R&S ogni anno) e 90mila dipendenti in 160 Paesi.

Read more

Fonte: Italy24

You may be interested