La retina hi-tech (italiana) che restituirà la vista a chi l’ha persa

May 21, 2016 447

di Antonio Carnevale

Un minuscolo pannello fotovoltaico in grado di catturare la luce per stimolare i neuroni e restituire la vista alle persone. È su questo che da qualche anno sta lavorando un team – composto da fisici, neurobiologi, ingegneri biomedici e chirurghi oftalmologi – nei laboratori del dipartimento Neurosciences and Brain Technologies dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Guidati da Fabio Benfenati e Guglielmo Lanzani, i ricercatori sono riusciti a costruire un dispositivo in grado di sostituire i fotorecettori presenti nel nostro occhio. Nel prossimo futuro dunque, potremo avere un sostituto artificiale e biocompatibile della retina per l'uomo.

Un minuscolo pannello fotovoltaico in grado di catturare la luce per stimolare i neuroni e restituire la vista alle persone. È su questo che da qualche anno sta lavorando un team – composto da fisici, neurobiologi, ingegneri biomedici e chirurghi oftalmologi – nei laboratori del dipartimento Neurosciences and Brain Technologies dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Guidati da Fabio Benfenati e Guglielmo Lanzani, i ricercatori sono riusciti a costruire un dispositivo in grado di sostituire i fotorecettori presenti nel nostro occhio. Nel prossimo futuro dunque, potremo avere un sostituto artificiale e biocompatibile della retina per l'uomo.

Read more

Source: http://thenexttech.startupitalia.eu/

You may be interested