La sonda Juno arriva su Giove per rivelarne i segreti (anche grazie a tecnologie italiane)

Jul 07, 2016 352

Giove non è mai stato più vicino di così. Grazie alla sonda Juno, lanciata il 5 agosto 2011, il pianeta gigante potrebbe rivelare novità importanti sulla sua formazione e sull'universo in generale. La missione, che ha un cuore italiano, mira a rispondere a quelle domande che ancora risultano poco chiare alla comunità scientifica. Una fra tutte, per fare un esempio, la composizione del suo nucleo.

La missione di Juno
Juno (JUpiterNear-polarOrbiter) è entrata nell'orbita di Giove in questi giorni. Ed è la prima sonda ad avvicinarsi così tanto al pianeta più grande del Sistema Solare. Per tagliare questo traguardo ha viaggiato per cinque anni percorrendo poco meno di tre miliardi di chilometri. Come ricorda l'Ansa, si tratta di una missione molto attesa perché arriva molti anni dopo quelle delle sonde Pioneer che, per prime, immortalarono alcune delle caratteristiche principali: dalle immagini delle aurore polari alle maree. Ora potremo finalmente saperne di più.

Read more

Source: http://thenexttech.startupitalia.eu/

You may be interested