La scomparsa di Lucio Caputo, l'”Araba Fenice” del Made in Italy a New York

Jul 11, 2019 170

BY: Massimo Jaus

Era un grande promotore dell’Italia e dell’italianità a New York. Un public relation man che ha ottenuto risultati eccezionali sia negli Stati Uniti che in Italia. Dinamico, elegante e… fortunato. Era sopravvissuto a due attentati terroristici al World Trade Center: il primo nel febbraio del 1993, il secondo l’11 settembre, ma su questo ci tornerò.

Da 19 anni era il president del GEI, il Gruppo Esponenti Italiani, l’associazione che raggruppa i rappresentanti delle maggiori aziende italiane che operano negli Stati Uniti. Ed era anche il presidente dell’American Society of Italian Legion, la sezione americana dell’UNCI, l’Unione Nazionale dei Cavalieri d’Italia.

Read more

SOURCE: https://www.lavocedinewyork.com

You may be interested