L’America ama Vinitaly: USA in cima alla classifica dei buyer

Apr 24, 2017 741

BY: Alessandra Moro

Vinitaly & USA: all’inizio di marzo 2017 erano 2.000 i nuovi buyer registrati per la 51ª edizione, provenienti in particolare da USA (da una ventina di stati), Cina, Hong Kong, Australia, Canada, Francia, Danimarca, Belgio, Germania, Giappone, Svizzera, Norvegia, Svezia e Russia; in aumento gli arrivi da Taiwan e Brasile e, nonostante la Brexit, il Regno Unito ha aggiunto all’elenco 100 nuovi nomi. 

A edizione 50+1 conclusa, i numeri corroborano le attese: operatori esteri in crescita rispetto al 2016 da Stati Uniti (+6%), Germania (+3%), Regno Unito (+4%), Cina (+12%), Russia (+42%), Giappone (+2%), Paesi del Nord Europa (+2%), Olanda e Belgio (+6%) e Brasile (+29%); debuttano buyer da Panama e Senegal. A Veronafiere per quattro giorni presenti 4.270 aziende espositrici da 30 paesi, aumentate nel complesso del 4%, in particolare quelle estere, del 74%. E aVinitaly and the City”, il fuori salone, 35.000 wine lover tra il centro storico di Verona e il comune di Bardolino, sul lago di Garda.

Read more

SOURCE: http://www.lavocedinewyork.com

You may be interested