La Federazione siciliana del New Jersey trait d’union tra il Presidente Musumeci e il Nord-America

Jan 30, 2020 273

Grande accoglienza è stata riservata al Governatore della Regione Siciliana e alla sua delegazione durante l’evento che si è svolto Domenica 26 Gennaio presso il Venetian Catering di Garfield (NJ). Su invito del Console Generale d’Italia a New York, Min. Plen. Francesco Genuardi, la neo eletta Presidente, Cav. Sarah Salamone, e il Chairman, Gr. Uff. Marco Cangialosi, della Federazione Siciliana del New Jersey, hanno organizzato un confronto fra alcune rappresentanze della comunità di siciliani degli Stati Uniti, autorità del New Jersey e il Presidente On. Nello Musumeci.

A dare il benvenuto e a moderare è stata la presidente Salamone la quale, dopo aver fatto intonare gli inni nazionali, chiama il Senatore dello Stato, Paul Sarlo, ad introdurre il governatore del New Jersey, Phil Murphy, che per l’occasione indossa una cravatta rossa ed una pochette gialla per omaggiare i colori della bandiera siciliana.

Il presidente Musumeci viene presentato dal Console Generale, che si dice pronto a sostenerlo nell’applicazione delle politiche che faranno perno sulla comunità che lui rappresenta. “La volontà di voler ricostruire quel ponte tra le Istituzioni Regionali e le rappresentanze estere affinché ci si senta tutti parte della stessa comunità”, dice Musumeci, “è il motivo principale di questa visita ufficiale. In Sicilia oggi c’è tutto il necessario per poter effettuare scambi culturali ed economici: facciamo investire nuovi imprenditori, e noi, come governo, li incoraggeremo e li accompagneremo”.

Una richiesta di sostegno ai Siciliani all’estero quindi, per far ritornare la Sicilia protagonista forte anche di questo momento che vede prestigiose testate come Forbes e New York Times, suggerire ai propri lettori di visitare la nostra meravigliosa isola.

A seguire gli interventi degli ospiti: i Congressman Bill Pascrell e Josh Gottheimer, il Bergen County Executive, James Tedesco, lo Sceriffo, Frank Schillari, i Sindaci Richard Rigoglioso, Scott Luna e James Anzaldi, la Deputata On Fucsia Nissoli Fitzgerald e la Vice Segretario CGIE, Dott.ssa Silvana Mangione.

Un vicendevole e costruttivo scambio di idee e di doni tra il Presidente Musumeci e i relatori, alcuni dei quali mettendo in risalto tutto ciò che li legava alla Sicilia, non hanno nascosto l’emozione nel ricordare le proprie origini.
Numerose le rappresentanze presenti nella sala a cui il presidente ha dedicato del tempo, sia per ascoltare le loro istanze che semplicemente per un saluto ed una fotografia.

Erano presenti: Sicilian Citizens Club of Bayonne, Societa San Ciro, Ieri Oggi Domani, Società Unita, Ribera Italian Cultural Center, S.Giuseppe/S.Croce Camerina Society, Scoglitti Society, Italian American Forum of Lodi, San Giuseppe Society Lodi, NJ Association of Cavalieri OMRI, Italian Cultural Association NY, Società di Polizzi Generosa Middle Village NY, NJ Italian American Police Association, Comites NY, NJ and CT, CSNA Confederazione Siciliana Nord America, Console Onorario Designato del Connecticut.

Fra i presenti anche il Cav. Tony Di Piazza, fulgido esempio di italo-americano che ha creduto nella Sicilia, investendo per l’acquisizione della squadra di calcio della città di Palermo di cui adesso ricopre la carica di vicepresidente.

Il Cav. Tony Di Piazza assieme al Cav. Dino Clemente, saranno onorati dalla Federazione Siciliana del New Jersey durante l’annuale cena di gala che si terrà giorno 7 Marzo. A chiusura dei lavori, la presidente Sarah Salamone chiama sul palco l’amministrazione e i rappresentanti del direttivo della Federazione per consegnare al governatore Musumeci un ricordo della giornata ed un messaggio, affinché con il suo governo si possano riattivare quelle misure che nel passato hanno tenuto vitali i legami tra le comunità.

You may be interested